Trasporti: Busitalia incrementa le corse

Trasporti: Busitalia incrementa le corse

Da oltre un anno è stato messo a disposizione sul sito d’ateneo un questionario per individuare le criticità riguardanti i collegamenti da/verso i campus. Tra le varie segnalazioni,  è stato riscontrato l’inadeguato numero di mezzi rispetto al bacino di utenza, che ha spesso causato episodi di sovraffollamento con annessa probabilità di essere lasciati/e a piedi. A questo proposito, Busitalia Campania ha deciso di predisporre un potenziamento delle corse per l’Università di Salerno. Una misura richiesta, a gran voce e per lungo tempo, dalla classe studentesca e che finalmente ha ottenuto una risposta positiva.  

L’azienda, tramite un comunicato pubblicato sul sito ufficiale, ha annunciato l’incremento di alcune corse per potenziare le linee universitarie 17-27 (tratta Salerno – Università) e 82-83-84 (tratta Agro – Nocerino – Sarnese – Università). Nello specifico, per la tratta Salerno – Università, nella linea 17 saranno aggiunte due corse per l’andata (una prevista alle 7.15 e l’altra alle 7.30) e due per il ritorno (una alle 16.45 e l’altra alle 19.15). Nella linea 27, invece, vi saranno in più solo due corse per il ritorno (alle 16.45 e alle 19.15).

Per quanto riguarda la tratta Agro – Nocerino – Sarnese – Università, la
linea 82 subirà un aumento di due corse di ritorno con partenza da Fisciano (una alle 15.15 e l’altra alle 17.45). Per la linea 83 saranno aggiunte due corse di andata (alle 7.00 e alle 9.00) e due di ritorno (alle 16.15 e alle 19.15). Discorso analogo per l’84 che ne aggiungerà due per il percorso Cava-Fisciano (alle 7.20 e alle 8.50) e due per Fisciano-Cava (alle 17.40 e alle 19.15). 

Come si evince da questi potenziamenti, l’orario dell’ultimo pullman disponibile è stato posticipato alle 19.15 per tutte le linee menzionate. Le corse incrementate entreranno in vigore a partire da lunedì 17 ottobre di supporto a quelle già previste e visionabili sul sito di Busitalia. 

La tematica dei trasporti da/verso il Campus è argomento quotidiano di discussione per la classe studentesca. Proprio pochi giorni fa si è verificata la protesta di un gruppo di pendolari contro l’azienda AirCampania conclusasi con una piccola vittoria da parte degli/le studenti/esse.

Le occasioni in cui si sono verificati episodi spiacevoli relativi all’impossibilità di usufruire dei mezzi di trasporto rispettando tutte le norme di sicurezza e senza affrontare la paura di non tornare a destinazione, sono spesso all’ordine del giorno presso il terminal dell’Università degli studi di Salerno. L’azienda Busitalia Campania è stata perennemente oggetto di critiche per la cattiva gestione di alcune tratte della provincia Salernitana. Le corse 17, 27, spesso esigue rispetto ai/le pendolari, la tratta Mercato San Severino – Fisciano (da mesi manchevole a causa di corse ballerine) e il bus 83, autobus famigerato insieme all’82 e all’84 a causa di corse scellerate verso il pullman di intere folle di studentesse e studenti, rappresentano soltanto una piccola parte delle problematiche da risolvere della società trasporti. L’intera comunità accademica e pendolare ha sperimentato almeno una volta, durante la propria permanenza al campus, la sensazione di dover lottare per salire su un autobus senza ostacoli. L’aumento delle corse da parte dell’azienda è un’evoluzione necessaria (anche se tardiva) di una quotidianità precaria e inconcepibile per tutte le studentesse e gli studenti che usufruiscono di un servizio fondamentale per la vita universitaria.