Anche tu sei coinvolt*: all’Unisa si parla di HIV

Nel 2018 in Italia sono state effettuate 2847 nuove diagnosi di infezione da HIV, 4,7 casi per 100.000 residenti, un calo notevole rispetto ai 5,7 registrati nel 2017. Concedere a chi apre un articolo immediatamente una zolletta di zucchero è una prassi comune, perché i dati pubblicati da Epicentro, il portale di epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) per il 30 novembre, vigilia  della Giornata Mondiale per la Lotta contro l’AIDS, hanno confortato lettori e lettrici tramite quotidiani e siti web. In secondo piano e decisamente meno rasserenanti i numeri relativi ai veri destinatari dell’incidenza del contagio: i giovani dai 25 ai 29 anni, ancora i balia di una completa inconsapevolezza riguardante i rapporti non protetti, la maggiore causa della diffusione del virus. In una realtà in cui è possibile accedere a determinate informazioni in maniera molto semplice, praticare la propria sessualità in maniera superficiale sembra essere una colpa inespiabile. Tuttavia, la disinformazione relativa all’uso del preservativo (e in generale di metodi utili alla prevenzione ed alla contraccezione) anche da parte di persone estremamente giovani, risultano essere il prodotto dell’assenza completa dell’insegnamento relativo all’educazione sessuale all’interno dei programmi scolastici.

In un paese in cui le informazioni relative alla prevenzione sessuale sono relegate alle famiglie, anch’esse spesso completamente restie a fornire a figlie e figli informazioni corrette, i più giovani affrontano argomenti relativi al sesso sicuro con estrema superficialità. Nasce proprio da questa mancanza la campagna di sensibilizzazione promossa dal Comitato Arcigay Salerno “ANCHE TU SEI COINVOLT*”. Mercoledì 4 dicembre, dalle ore 10:00 alle ore 18:00, l’Arcigay e le associazioni universitarie Collettivo +, Link Fisciano, Collettivo Autonomo Giurisprudenza – Link Fisciano, ASG Unisa, Studenti Medicina Salerno, in collaborazione con l’OGEPO Unisa (osservatorio per la diffusione degli studi di genere e per le pari opportunità) porteranno all’interno della comunità universitaria le questioni relative all’HIV, all’AIDS, alla trasmissione ed alla prevenzione tramite banchetti itineranti per tutto il campus e presso le sedi delle associazioni e la distribuzione di materiale informativo e preservativi. “Crediamo che innanzitutto la popolazione studentesca debba essere sensibilizzata e resa consapevole dei rischi delle infezioni a trasmissione sessuale. Siamo sicuri che questo sia un primo passo più solido e strutturato di relazione con il mondo delle associazioni universitarie e con l’Università degli Studi di Salerno e vogliamo ringraziare tutte le ragazze ed i ragazzi che si sono impegnat* con noi in queste settimane” afferma il Presidente dell’Arcigay Francesco Napoli. La campagna ANCHE TU SEI COINVOLT* prevede inoltre la diffusione di un questionario online anonimo riguardante il grado d’informazione relativo alla conoscenza del virus. Per seguire l’andamento ed il percorso della campagna, basterà seguire i canali social delle Associazioni coinvolte.

 

La Redazione