Se Ulisse avesse preso i mezzi pubblici per tornare ad Itaca #1

Penelope sbuffava sonoramente mentre scuciva l’infinita sciarpa che era costretta a realizzare per i Proci che nel frattempo facevano i loro porci comodi abbuffandosi alla sua tavola, sua e del povero Ulisse scomparso. Da quando era finita la battaglia elettorale, per la quale era stato costretto a viaggiare, il marito non era più tornato. E lei era costretta da tempo a rifiutare le continue proposte di matrimonio, fino a quel giorno. I proci le erano piombati a casa tra capo e collo, imbellettati e impettiti manco fossero modelli dell’Altrocrombie. Disperata e messa alle strette era riuscita a convincerli ad aspettare il tempo che lei avesse impiegato per fare una sciarpa, nel frattempo sarebbero stati suoi ospiti.
Uno di loro aveva inizialmente protestato: “No Penelope io esco!”, ma dopo aver discusso con gli altri aveva convenuto con loro che i manicaretti di Penelope sarebbero bastati a ingannare l’attesa.

UlisseSi ma Ulisse che fine aveva fatto?
Il figlio Telemaco aveva persino condiviso un post su faccedalibello per cercare il padre, avevano contattato la trasmissione “Chi l’ha trovato?”, ma il servizio era stato soppiantato dalla recente scomparsa della bellissima Leda. Da tempo le ninfe svanivano nel nulla e non si comprendeva il perché.
Nel contempo Ulisse, oramai sfinito, stava rifiutando a Calipso l’immortalità, tormentato dalla mancanza della cucina di sua moglie. Che parmigiana che faceva! Come lei nessuno al mondo sapeva cucinare! Ma il pullman che l’avrebbe portato alla più vicina città tardava ad arrivare e quando finalmente riuscì a salire, quasi rimpianse di aver rifiutato l’immortalità. La folla rumorosa e puzzolente che infestava quel mezzo infernale lo avrebbe ucciso di sicuro. Tuttavia nauseato, ma ancora vivo, giunse nella città del re Berlum dove venne invitato ad un festino chiamato cinghialum, a quanto pareva era l’usanza del posto fare feste per qualsivoglia motivo.
Ulisse non sapeva proprio cosa aspettarsi quando…

To be continued…

Letizia Pizzarelli

15 Replies to “Se Ulisse avesse preso i mezzi pubblici per tornare ad Itaca #1”

  1. Hello my friend! I wish to say that this post is awesome, great written and come with approximately all significant infos. I would like to look more posts like this .

  2. My brother recommended I might like this website. He was entirely right. This post actually made my day. You can not imagine just how much time I had spent for this information! Thanks!

  3. 646182 530776Someone necessarily assist to make critically articles Id state. This really is the initial time I frequented your internet page and thus far? I amazed with the analysis you produced to make this actual submit incredible. Superb activity! 652103

  4. 799177 333355As I web-site possessor I believe the content matter here is rattling wonderful , appreciate it for your efforts. You should keep it up forever! Best of luck. 108671

  5. 646242 63629You produced various excellent points there. I did a search on the topic and found many people will have exactly the same opinion along with your weblog. 437860

  6. 856378 560352There a few interesting points over time here but I dont know if I see them all center to heart. There exists some validity but Let me take hold opinion until I look into it further. Quite very good post , thanks and now we want more! Included with FeedBurner at exactly the same time 553804

  7. Recomendaciones para evitar la disfunción eréctil. La adicción o la dependencia de la pornografía es una causa potencial para la disfunción eréctil que muchos hombres no consideran. Nuestro centro dispone de profesionales altamente cualificados y de tecnología puntera para poder poner a su disposición, los tratamientos más avanzados y más indicados para su caso particular.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.