Categoria: News

Come ti spaccio la famiglia

We’re the Millers, il cui titolo italiano Come ti spaccio la famiglia non le rende giustizia, è una commedia americana del 2013 diretta da Rawson Marshall Thurber. Il film è stato vietato ai minori di 17 anni (Rating R) negli Stati Uniti a causa degli espliciti contenuti sessuali, di un […]

Napoli sotterranea e la poetica della politica

Durante le interminabili attese all’università capita, per distrarsi, di iniziare a leggere le locandine affisse ai muri, ai pali e alle bacheche. Ultimamente tra gli annunci degli alloggi per studenti e quelli per corsi supplementari vi sarà anche capitato di notare una poesia anonima accompagnata da una foto o da […]

Universiadi: la parola al rappresentante di Salerno in seno all’A.DI.S.U.R.C.

Il Bando per la Borsa di Studio, relativo all’anno accademico 2018/2019 e prodotto dall’A.DI.S.U.R.C., quest’anno consentirà l’utilizzo delle residenze universitarie soltanto fino al 30 Maggio. Perché, a partire da quella data, gli studenti dovranno fare spazio agli atleti che giungeranno in Campania per partecipare alle Universiadi. Dopo aver dato voce […]

ANVUR: il sistema fallimentare delle valutazioni

Il sistema AVA non si basa sull’applicazione di criteri di giudizio, ma sulla constatata presenza o meno di specifici requisiti all’interno degli istituti accademici. Per ciascuno di questi vi sono degli indicatori, intesi come pre-requisiti, ai quali le CEV assegnano un punteggio da 1 a 10. La somma dei voti assegnati […]

ANVUR: l’autocritica accademica

Una condizione indispensabile affinché agli istituti accademici e ai corsi di laurea sia riconosciuto l’accreditamento periodico, inteso come autorizzazione del MIUR a continuare l’operato già svolto, è che siano innanzitutto questi ad operare una valutazione sistematica sul lavoro condotto nell’arco di un anno accademico. L’indagine interna si articola in più fasi e […]

Cina e Dolce e Gabbana: la nuova taglia 42 è casa nostra

Fatima Mernissi (ieri ricorreva il terzo anniversario della sua morte), sociologa femminista marocchina, nel capitolo finale del capolavoro “l’Harem e l’Occidente”, scritto negli anni 2000, esponeva il suo punto di vista sull’oppressione femminile, dal velo alla taglia 42: “Fu in un grande magazzino americano, nel corso di un fallimentare tentativo […]