Autore: Marco Giordano

La Pen che ha riscritto la storia: Il sincreti(ni)smo le dà ragione

Marine Le Pen ha ragione. Nonostante siano in tanti a sostenere il contrario, la ragione di Le Pen si espande come una macchia di inchiostro sulla storia contemporanea di questa vecchia e stanca Europa, riscrivendone le pagine ingiallite di nostalgia. La candidata alle presidenziali francesi 2017 del partito di estrema […]

Tasse Unisa: tra sorrisi e battute, l'amaro in bocca

Le risate ci sono state, le battute anche. È con spirito allegro e orgoglioso che il Magnifico Rettore, Aurelio Tommasetti, ha affrontato la conferenza stampa, tenutasi lunedì 27 luglio presso il palazzo della Provincia di Salerno. Così alle ore 11:00, nella Sala Giunta, è stato tracciato un quadro generale sull’Unisa e […]

CSTP: un'azienda sempre meno seria. Cosa fare?

Un’ora e 15 minuti: ieri mattina, lunedì 6 luglio 2015, questo è stato il tempo di attesa di tanti viaggiatori che aspettavano speranzosi il passaggio di una linea universitaria dell’azienda di trasporto pubblico CSTP. Quello che dovrebbe sorprendermi di più è che nel rendere pubblica questa notizia forse una parte […]

Unisa: cose da pazzi? Dagli OPG alle REMS

Conviene a tutti, capisci? Conviene a tutti far credere pazzi certuni, per avere la scusa di tenerli chiusi. Sai perché? Perché non si resiste a sentirli parlare. […] E perché? Perché non par vero a te, a te, a te, e centomila altri. Eh cari miei! Bisognerebbe vedere poi che […]

Elezioni Unisa: intervista gruppo FuturAgorà

Continuano i nostri faccia a faccia per le Elezioni Unisa 2015 con i vari candidati. Non mancano le sorprese in questi incontri tra corse ad un presidio di guardia medica chiuso e all’Ospedale Curteri di Mercato San Severino. Ma dopo tante peripezie tutto sommato è stato un confronto movimentato ma […]

(H)atTentato in Francia…e alla fine ci è riuscito

Attentato a Parigi contro la redazione del giornale satirico Charlie Hebdo, mercoledì 7 gennaio 2015, ore 12:11. Marco Giordano Si, l’articolo è già finito. D’altronde chiunque, o per lo meno tantissimi possono continuare da soli. Dell’attentato a Parigi contro la redazione del giornale satirico Charlie Hebdo lo sanno già tutti. […]